Fiera del Libro LGBT

Presentazione di "Maledetti froci & maledette lesbiche"

Torre del Lago Puccini, L-Week, la settimana che i locali della Marina dedicano interamente al pubblico femminile.
E' dunque tempo di divertimento, di illustri cantautrici (ieri sera l'esibizione live di Paola Turci sul palco di Disco Stupid!A), ma anche di riflessione consapevole. Di questo aspetto se ne occuperà Bookout, manifestazione culturale nata per promuovere produzioni editoriali che affrontano temi legati all’orientamento sessuale, all’identità di genere e alla vita delle persone lesbiche, gay e transgender.
Questa sera (24 Luglio) infatti dalle ore 21 interverrà nella location di Dune Beach la scrittrice Maura Chiulli con il suo ultimo lavoro “Maledetti froci & maledette lesbiche”. L'autrice è attualmente editorialista per diversi portali di informazione, pubblica i suoi racconti su riviste letterarie importanti, si esibisce in live performance nei locali di tutta Italia. Il suo romanzo d’esordio Piacere Maria edito da Socialmente ha riscosso e tutt'ora riscuote grandi successi di pubblico e di critica. Da anni Maura combatte pregiudizio e discriminazione al fianco di Arcigay, di cui proprio quest’anno è diventata Responsabile Nazionale alla Scuola, ai Giovani e alle Politiche di Genere.
Il libro è forte, la realtà descritta è cruda, violenta. Il testo si propone come un'indagine sul “lato oscuro di un paese affetto da nevrosi ossessiva, che non tollera ciò che non può governare, che esclude le varianze, gli scarti della norma”. Il taglio è giornalistico, in modo particolare nella prima parte, dedicata ai report sugli episodi di omo-lesbo-transfobia. Gli interventi dell'avv. Cathy La Torre, responsabile dello Sportello Legale Arcigay nazionale, gradita ospite dell'evento odierno a Torre del Lago, e dell'avv. Daniele Stoppello, responsabile legale di Arcigay Roma, impreziosiscono contenuti e racconti. Nei momenti più toccanti e partecipati le parole della Chiulli vibrano come fendenti o accarezzano, confortano. Proprio le parole sono protagoniste dell'ultima parte del testo, un breve saggio del prof. Marco Lazzarotto Muratori.

Moderno vaso di Pandora, Maledetti froci & maledette lesbiche” reca alla fine un messaggio di speranza: “da quando il mio viaggio militante in Arcigay è cominciato, non ho mai smesso di credere nella possibilità di una rivoluzione culturale”.

Questa sera a Torre del Lago Maura Chiulli, con le sue ospiti Cathy La Torre, responsabile dello Sportello Legale Arcigay nazionale, e Daiana Leporatti, coordinatrice regionale di Arcigay Toscana, faranno cultura, presentando un testo che ci farà riflettere, capire. Per chi crede che la lotta alle discriminazioni sia una battaglia di civiltà per tutti.

Abbiamo incontrato l'autrice a poche ore dall'evento di Torre del Lago per una breve intervista che riportiamo di seguito:

Maura, è la prima volta che presenti un tuo libro in Toscana. Cosa ti aspetti dall'evento di Torre del Lago?

Cuore e partecipazione, le peculiarità della gente toscana. Mi aspetto calore e so che ci sarà, quello meteorologico è certo. L’associazionismo toscano, la militanza, l’impegno di una Regione tanto sensibile e rivoluzionaria saranno un grande regalo. Ringrazio fin da adesso tutte e tutti coloro che si sono spesi perché questa presentazione importante avvenisse.

Il binomio tra divertimento, cuore pulsante di eventi quali L-Week, cultura e riflessione è una scelta piuttosto coraggiosa. Cosa ti ha spinto ad accettare l'invito di Bookout a partecipare a questa iniziativa?

La consapevolezza che dietro l’esigenza ludica spesso si celi un bisogno diverso: di unione, di sentirsi parte di un tutto, di rafforzarsi e riconoscersi. Portare un testo dalle tinte così forti ed attuali all’interno di una rassegna legata al divertimento è una scommessa vincente. Informare e giocare, questo mi piace.

Parliamo un po' della tua esperienza in Arcigay, data la tua posizione di Referente nazionale per Scuola, Giovani e Politiche di genere

L’esperienza in Arcigay Nazionale è quanto di più intenso e importante mi sia capitato negli ultimi anni. Prendere in mano la realtà e cercare di muoverla, plasmarla, ricostituirla secondo criteri di uguaglianza, parità, sensibilità è un’emozione unica. Arcigay ogni giorno lotta contro il pregiudizio, la violenza, la paura e sono onorata di essere nella Segreteria Nazionale e decidere le linee politiche degli interventi operativi. Cominciare dalla Scuola, dai e con i Giovani per entrare nelle famiglie e magari nelle Istituzioni, riaffermare la centralità del ruolo delle Donne nell’Associazione e nella vita reale sono i nostri obiettivi. Spenderò ogni mia energia per il cambiamento.

Dicono di Bookout...

Calendario

«  
  »
L M M G V S D
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31